Raffaele Capperi raccontata la sua esperienza di vita e il bullismo subito

Reading Time: 3 minutes
Read Time:3 Minute, 47 Second

Ecco una nuova voce alla quale dare ancor più forza e quella di Raffaelle Capperi che così si racconta…
Ringraziamo l’attore – cantante Luca Buttiglieri per la segnalazione!
Il processo virtuoso e la rete di rapporti positivi cresce …

Mi chiamo Raffaele Capperi ho 26 anni,vivo a Monticelli d’Ongina provincia di Piacenza. Sono nato con una malformazione al viso di una malattia rara chiamata Treacher Collins. Magari avrete visto anche il film Wonder, il famoso bambino con la malformazione al viso.
Io faccio parte di uni di quelli e credetemi quando ho visto quel film al cinema non nego che mi sono scese le lacrime, perché mi sono rivisto in me e anche in alcune scene che ci sono state nel film.

Non mi vergogno di essere nato cosi, anzi sono fiero perché il bello della vita é stato scoprirmi chi sono, come sono e cosa so fare. E grazie a Dio mi ritengo uno tra i fortunati perché so fare tutto, sono una persona uguale a voi con caratteristiche diverse.
Ora come mi vedete non sarò più uguale al famoso bambino del film Wonder, perché nel mio percorso di vita ho deciso di fare un percorso molto facoltativo, molto emotivo di cui ha tanti ostacoli da affrontare, cioè di operarmi per migliorare.

Quando ero piccolo pensavo che sia stato abbastanza facile tutto ciò, invece mi sono ritrovato ad affrontare i miei ostacoli e le mie cadute, ad affrontare anche la gente ignorante. Mi guardavano diversamente, mi prendevano in giro, e da piccolo difficilmente sono stato la prima scelta per gli amici, forse perché per loro non avevo una bella apparenza.

E così ho deciso di dimostrare che persona ero e piano piano la gente stava iniziando ad accettarmi per come sono e cosi ho ritrovato un po’ la felicità. Non che adesso sia tutto perfetto perché ancora adesso mi ritrovo davanti la gente ignorante ma noi dobbiamo lasciarli lì, nella loro ignoranza.
Vi sto raccontando un po’ la mia vita per dare un esempio a ognuno di voi e a lanciare un messaggio positivo, cioe di combattere sempre, di credere in se stessi e di non mollare mai anche davanti a tanta cattiveria che c’è in giro

Sono stato bullizzato anche sui vari social, un po di più su Tik Tok e li sto facendo la campagna contro il bullismo, tanto che in 4 mesi sono arrivato subito a 100 mila followers. Sembra un sogno.

Anche li le offese non mi sono mancate, mi sono sentito dire brutto, ci godo e addirittura qualcuno mi ha augurato la morte.
E perché dovrei morire? Solo perché ho un aspetto differente dal vostro?
Credo che nessuno merita di morire solo perché siamo diversi.
Nessuno é diverso, siamo tutti uguali.

Bisogna imparare a dare peso alle parole, anche andare oltre l’apparenza perché la bellezza non sta solo fuori.
Ho subito 7 operazioni fin’ora , due non sono riusciti bene tanto che ho scoperto che il medico mi aveva preso come cavia che mi aveva chiesto che ci sono state delle nuove tecniche e voleva rifare tutto da zero, ma io sofferente, ho detto basta. Poi dopo 5 anni ho conosciuto un medico da una ciste che avevo, lui faceva anche interventi di chirurgia, mi hanno preso a cuore e ho ripreso il coraggio e così sono andato avanti.

Ora sto aspettando il prossimo intervento da fare, sono in lista.
Ho iniziato a sentire bene come voi tramite un apparecchio acustico all’età di 19 anni. Appena messo l’apparecchio mi sono rinato, iniziavo a sentire bene le campane, un aereo, il mare ed ecc.
Ho la patente anche e lavoro come una persona normale.

Mia madre mi ha raccontato che all’asilo non tutti i bambini stavano vicino, addirittura una bambina piangeva e scappava disperata e questo addolorava a mia madre.
Poi per strada incontravo sguardi che mi facevano male, perché mi facevano sentire un peso, il problema che avevo me lo facevano sentire.
Alle superiori in una scuola dove poi ho. cambiato, ho avuto due insegnanti una di italiano e uno di sostegno apposto, essendo che allora non avevo ancora l’apparecchio acustico per sentire, spesso chiedevo di ripetere che non avevo sentito ciò che avessero detto, si arrabbiavano e perdevano la pazienza .

Martedì 11 Febbraio 2020 sono stato ospite a RAI 2 da Giancarlo Magalli, dove li ho raccontato la mia esperienza di vita e il bullismo subito.
Se andate sul mio profilo, vedete due video più l’intervista che l’ho pubblicata.
Su Facebook mi chiamo Raffaele Capperi Gnaffo!

https://vm.tiktok.com/gNP8WH/

(REDAZIONE)

1 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %