Patrizia Almonti: SHŌSAI – LA FORMA NEI DETTAGLI 

3 0
Reading Time: 5 minutes
Read Time:4 Minute, 10 Second

Per la prima volta in mostra nella storica Rocca Aldobrandesca la mostra-installazione di Patrizia Almonti, artista della porcellana e designer di complementi d’arredo nonché firma del Palio di Piancastagnaio 2022.

Dal 1° al 31 agosto 2022 una mostra incentrata sul dettaglio, in giapponese Shōsai, un elemento minimo, un particolare, ricavato da uno sporzionamento della realtà complessiva che ne custodisce il carattere specifico e unico. La mostra ‘Shōsai – La forma nei dettagli’, che sta avendo luogo nella Rocca Aldobrandesca nel suggestivo comune Piancastagnaio, è un’esperienza immersiva tra una selezione di opere dell’artista Patrizia Almonti e un percorso macro-visivo all’interno delle opere stesse.

Profumi d’oriente e tradizioni nostrane raccontate con differenti tecniche pittoriche sperimentate su materiali puri come la porcellana, la tela e il legno che invitano a scoprire tutto ciò che esiste al di là del manufatto in sé, raccontando l’esperienza artigianale che ne definisce l’unicità capace di trasformare un’opera d’arte in un oggetto portatore di valore ed emozione. Le opere di Patrizia Almonti sono oggetti timeless, non legati alle tendenze o alle stagionalità ma espressioni positive dello spirito di un momento. Opere capaci di svolgere un’azione emozionale nei visitatori che possono, in questa occasione, godere di uno sguardo privilegiato e intimo, introvabile altrove.

Lunedì 1 Agosto alle ore 17:30 presso le sale della Rocca Aldobrandesca si è tenuto il vernissage della mostra e la presentazione del catalogo con la presenza dell’artista e dei principali rappresentanti comunali.

Patrizia Almonti, artista versatile e designer incline alla sperimentazione, mette in gioco la propria creatività navigando verso nuovi approdi. Le sue opere sono segnate da un impegno profondo e da uno studio continuo di canoni stilistici che appartengono ad una lunga tradizione pittorica, a cui l’artista ha saputo imprimere vigore e personalità, senza rinunciare a illuminanti tocchi di modernità.

La sua diversificata produzione, basata sul rigore di un lavoro silenzioso e preciso, ha un carattere iconografico caratterizzato da due principali tendenze: l’accurata conoscenza dell’Oriente, appresa attraverso lo studio dei tessuti e della pittura cinese e una capacità innata evocatrice di atmosfere cittadine, di personaggi shakespeariani, di visioni oniriche.

Patrizia Almonti ricrea motivi figurativi, mitologici e zoomorfi, interpretati sulla base della loro essenza e li innesta a elementi eterogenei sempre ricchi di fascino, capaci di riattivare sensazioni e ricordi. Altrettanto diversificata appare la scelta dei modelli e dei materiali, fino ad arrivare ai supporti della sua pittura su porcellana. Forme tradizionali con varianti originali come il vaso a goccia, e arredi di design che la stessa artista progetta e contribuisce a realizzare.

Cos’è “Shosai. La forma nei dettagli”?

Si tratta di un’immersione multisensoriale che condurrà i visitatori attraverso le atmosfere e tra i colori di tradizioni culturali nostrane e di Paesi lontani, – risponde l’artista Patrizia Almonti – di un percorso nell’arte visiva su vari supporti, dalla porcellana alla tela, dal plexiglass al legno, frutto di un lungo percorso di elaborazione che si è articolato attraverso alcune decadi della mia vita. 

Dove nasce questo concept?

Sono passati infatti anni dalla mia prima mostra personale, “Kinesis. Porcellana in movimento”. Nel contesto scenografico del Salone monumentale della Bibliotheca Angelica di Roma, sperimentai allora l’inserimento del movimento nella pittura su porcellana, cercando di aggiungere un’ulteriore dimensione nel rapporto tra lo spettatore e l’oggetto d’arte, dando quindi vita a piccoli mobili ed oggetti di design con cui il pubblico può interagire, sviluppando una più intima relazione con la materia e la creazione e dando vita a personali allegorie.

Da quel momento e fino ad oggi, la mia ricerca mi ha condotto verso destinazioni sempre nuove mettendo alla prova le mie capacità nei più diversi ambiti; alle tecniche e agli stili cui ero abituata, si sono gradualmente affiancate esperienze sempre più stimolanti, fino alla sperimentazione di tecniche del tutto originali.

Oggi mi propongo di condurre lo spettatore lungo un nuovo sentiero estetico. Ad accompagnarlo, passo dopo passo, la passione, la cura, la mia devozione al “dettaglio”. In ogni forma, in ogni colore, in ogni progetto.

Perché tale attenzione al dettaglio?

Ad uno sguardo attento, è il dettaglio a rendere speciale non solo ogni oggetto d’arte, ma anche ogni attività umana, ogni nostro singolo gesto, ogni nostro effimero momento. Basta un particolare odore che per un istante punge le narici a suscitare in noi ricordi lontani; come il calore dolce di una carezza che apre uno scrigno della mente e ci fa sentire, ovunque siamo, a casa; è la scelta di un particolare ingrediente a fare la differenza in una pur semplice ricetta.

Questo è lo spirito che mi ha guidato nell’ultima ricerca e che ho voluto rappresentare in questa mostra, nella terra dove sono fondate parte delle mie radici.

… spero che ciascun visitatore, al termine del percorso, possa portare via con sé un bel ricordo unito alla potenza dello “Shosai. La forma nei dettagli”, un invito a dare sempre importanza alle cose minime che danno sapore e valore al tutto!

Di Francesco Roberto Innocenzi 

About Post Author

Francesco

Mi chiamo Francesco Roberto Innocenzi, sono nato a Roma e studio Giurisprudenza. Dall’età di 14 anni mi impegno nel sociale e, fedele ai principi dell’etica, mi appassiona promuovere la Cultura in ogni sua forma!
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %