Speciale Intervista a Vito Plantamura dell’ “Associazione Angeli senza Frontiere OdV”

2 0
Reading Time: 3 minutes
Read Time:3 Minute, 38 Second

Mi sono imbattuta grazie a particolari incidenze nella scoperta dell’ “Associazione Angeli senza Frontiere OdV” e della prima edizione del premio letterario “SULLE ALI DELLA LIBERTÀ”, e ho avuto il piacere di conoscere il prof. Vito Plantamura, presidente di questa realtà pugliese che ha tanto da insegnare.

Per loro è ordinaria amministrazione donare defibrillatori, letti ortopedici, sollevatori elettrici, carrozzine, pannoloni, un servizio taxi e supporti per ammalati di SLA e SMA. Per loro è naturale trovare la forza per aiutare concretamente chi ha bisogno senza ricevere nulla in cambio… anzi ricevendo tantissimo… il sorriso di chi viene aiutato! E proprio con il presidente Vito Plantamura ho voluto parlare della vision e della mission di questa associazione di volontariato.

L’ASSOCIAZIONE “ANGELI SENZA FRONTIERE” È L’ASSOCIAZIONE DEL DONO E DELL’INTERA COSTELLAZIONE DI VALORI AD ESSO COLLEGATI. E IL DONO È PURO PERCHÉ VI ESPRIMENTE CON IL SERVIZIO DI VOLONTARI E SOPRAVVIVETE CON DONAZIONI VOLONTARIE. QUAL È LA FORZA CHE MUOVE TUTTO CIÒ?
La forza viene dal desiderio di abbattere quel muro di indifferenza che è in noi. Infatti lo slogan del nostro volantino recita così “in un mondo pieno di indifferenza a noi importa”.

CHI SONO QUESTI “ANGELI” E COME PORTANO AVANTI LA MISSION DELL’ASSOCIAZIONE?
Come dice il regista tedesco Wim Wenders “gli angeli dei nostri tempi sono quelle persone che si interessano agli altri prima che a se stessi”. Il microcosmo del volontariato è fatto di quella gente che con grande impegno e spirito solidale sono al fianco del prossimo. La nostra Associazione e quindi i nostri volontari si occupano di varie cose: distribuzione di ausili sanitari e TAXI SOLIDALE. Infatti con il nostro pulmino attrezzato e cardioprotetto chiamato AMICAUTO si accompagnano persone in strutture ospedaliere, centri di recupero, ambulatori ecc… Senza di loro l’Associazione difficilmente potrebbe continuare nella sua mission.

IL COVID VI HA RALLENTATO O VI HA COSTRETTO AD INSERIRE UNA MARCIA POTENZIATA?
Inizialmente si, anche perché dovevamo ben attrezzarci, per fronteggiare una pandemia del genere nell’interesse di tutti. Infatti i volontari sono dotati di DPI quali tute usa e getta, coprivolto, mascherine, guanti, gel per le mani, termometro a raggi infrarossi e cosa più importante dopo ogni trasporto il pulmino viene sanificato con prodotti atti all’uso. Riteniamo sia una garanzia per tutti.

DA POCHI MESI AVETE ISTITUITO IL PREMIO DI POESIA, PER RICORDARE ALESSANDRO FARIELLO, UN GIOVANE POETA AFFETTO DA SMA CHE PURTROPPO A MARZO CI HA LASCIATO. ALESSANDRO, NONOSTANTE LA CONDIZIONE DI GRANDE SOFFERENZA, ERA UNO DEI VOSTRI SOCI PIÙ ATTIVI. COME RIUSCIVA A MANTENERE VIVA LA SUA PASSIONE PER LA SCRITTURA E A NON INTERROMPERE I SUOI RAPPORTI CON VOI E IL MONDO?
Il suo grande cuore, la sua grande personalità, la sua grande sensibilità fuori dal comune e le sue enormi capacità espressive sono state le migliori armi. Era chiamato il poeta guerriero, il poeta che parlava con gli occhi. Infatti si serviva di un puntatore oculare che gli ha permesso di scrivere tanti libri tra cui “SULLE ALI DELLA LIBERTA’” che è anche il sottotitolo del premio. Alessandro comunicava con lo sguardo, con la potenza del suo pensiero. Quel pensiero diventava parola, poesia.

QUINDI IL TITOLO DEL PREMIO “SULLE ALI DELLA LIBERTÀ” ESPRIME LA LIBERTÀ COME VALORE ASSOLUTO DA RICERCARE SEMPRE E COMUNQUE ANCHE NEI MOMENTI PIÙ DIFFICILI DELLA NOSTRA VITA. E IL CONCORSO POETICO IN MEMORIA DI ALESSANDRO È ESPRESSIONE DI PIENE LIBERTÀ POICHÉ POCHI SONO I VINCOLI?
Il premio nazionale di poesia non è un premio in cui si vincono somme di denaro e/o si chiede denaro. E’ completamente gratuito. Purché si sia compiuto il 18mo anno di età, tutti possono partecipare inviando una poesia INEDITA in lingua italiana, versi liberi o in metrica all’indirizzo email indicato nella pagina fb premio nazionale di poesia Alessandro Fariello. Qui si trova anche il regolamento ed il modello di iscrizione. La poesia inedita deve essere inviata entro il 15 ottobre 2021 e la serata finale sarà il 7 dicembre 2021 ( giorno della nascita di Alessandro). Le poesie saranno valutate da una giuria così composta:

Presidente
Luigi LAFRANCESCHINA Docente, studioso del pensiero pedagogico.

Membri

Annalisa GENTILE imprenditrice
Marino PAGANO giornalista, saggista
Mario SICOLO Docente, giornalista
Nicola LAVACCA giornalista professionista
Pierfrancesco DI MASI medico anestesista, giornalista pubblicista
Rossella GIUGLIANO attrice, regista
Vito PLANTAMURA Docente, Presidente Associazione Angeli senza Frontiere OdV

https://www.facebook.com/angelisenzafrontiere/

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Previous post Bo Guerreschi:una vita a tutela dei diritti delle vittime di violenza
Next post I piccoli gesti che hanno tanto Valore